Messaggio della Direttrice Generale dell’UNESCO Irina Bokova

In occasione della Giornata Mondiale della Scienza per la Pace e lo Sviluppo

Quest’anno la Giornata Mondiale della Scienza per la Pace e lo Sviluppo è dedicata al tema “Celebrare i Centri Scientifici e i Musei della Scienza”. Il nostro punto di partenza è chiaro. La Scienza è al centro dell’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile, dell’Agenda per l’Azione di Addis Abeba, del Quadro d’Azione di Sendai, e dell’Accordo di Parigi sul Cambiamento Climatico. Questi accordi rappresentano una nuova visione della prosperità, della pace e del pianeta, per permettere ad ogni società di generare e condividere conoscenza, per alimentare ogni fonte di innovazione e creatività, per dare forma ad una strada per il futuro più giusta, inclusiva e sostenibile.

Proseguire verso quest’obiettivo richiede un sempre maggiore sviluppo della scienza e legami più stretti tra scienza e società. Questo è il motivo per cui i centri scientifici e i musei della scienza sono così importanti – per lo sviluppo delle capacità, per le azioni di sensibilizzazione, per inviare forti messaggi sull’importanza della scienza per uno Sviluppo Sostenibile. I centri scientifici e i musei della scienza hanno un ruolo centrale nell’alimentare la curiosità di donne e uomini, in quanto laboratori attivi pieni di creatività, che promuovono la ricerca e propongono soluzioni per aiutare le società ad affrontare le sfide cui sono chiamate.

I musei e i centri scientifici sono luoghi di educazione privilegiati nell’attuale era digitale, in cui sono necessarie iniziative innovative per promuovere l’insegnamento della scienza al di fuori delle aule scolastiche. Essi offrono modi eccellenti per incoraggiare i giovani, soprattutto le ragazze, a proseguire le loro carriere in ambito scientifico – per moltiplicare le nostre risorse scientifiche collettive. Nel novembre 2015 l’UNESCO ha adottato una Raccomandazione sulla protezione e la promozione dei musei e delle loro collezioni, della loro diversità e del loro ruolo nella società, rafforzando il nostro impegno nel mobilitare i musei in qualità di agenti chiave per la pace e lo Sviluppo Sostenibile.

Quest’anno, nel celebrare la Giornata Mondiale della Scienza per la Pace e lo Sviluppo, facciamo un passo in più insieme all’Associazione dei Centri Tecnico-scientifici e al Consiglio Internazionale dei Musei, per alimentare e condividere la conoscenza scientifica. I centri scientifici e i musei della scienza sono luoghi per il dialogo, la comprensione e la resilienza. Il piacere e lo stupore che suscitano in tutti i visitatori, a prescindere dalla loro età, dalla loro origine e formazione, li uniscono attorno a valori comuni. Con questo spirito, invito tutti i partner e i governi a fare tutto il possibile per sostenere, alimentare e sfruttare appieno il potenziale dei musei delle scienze e dei centri scientifici per dare forma ad un futuro più inclusivo e sostenibile per tutti.

Comunicazione in Pdf da scaricare.

Irina Bokova

Traduzione a cura del Centro per l’UNESCO di Torino